Le 10 regole antistress

Le 10 regole antistress

Tutti siamo stressati. E la colpa è quasi sempre del lavoro. Ma seguendo questo decalogo antidepressione potrai vivere bene nel proprio posto di lavoro.

Si sa già. Ma un’indagine realizzata da e-work, agenzia per il lavoro leader in Italia e presente sul territorio nazionale con 34 filiali, ora dà cifre aggiornate, secondo le quali 58% dei lavoratori italiani è stressato a causa della propria vita professionale. << Vivere bene nel proprio posto di lavoro – afferma Paolo Ferrario, presidente e ad di e-work spa-resistere allo stress, saper lavorare in team e avere buone capacità di “problem solving” sono oggi soft skills richieste a tutti i lavatori. Sono le abilità che i responsabili delle risorse umane valutano di più in ogni candidato>>. Quindi una via d’uscita forse si può tentare. Magari attraverso 10 regole da seguire per vivere al meglio in ufficio.

  1. Scoprire e seguire la propria passione. Il successo professionale inizia scegliendo un lavoro che piace. Non è certamente semplice amare tutto ciò che si fa ma comprendere quali sono i propri interessi e mantenere un’attitudine positiva è un’ottima base di partenza.
  2. Organizzare al meglio il proprio tempo e definire le priorità. Il tempo è la nostra risorsa più importante. Riuscire a sfruttarlo al meglio è una delle caratteristiche principali dei professionisti di successo. Importante è stabilire le priorità e assegnare un orario preciso per ciascuna attività, privilegiando quelle che sono sia importanti che urgenti.
  3. Parlare con i colleghi. Parlare con le persone permette un migliore compressione ed è dunque da privilegiare rispetto alla scrittura. Meglio un confronto faccia a faccia che una mail, insomma. È necessario imparare a confrontarsi e ascoltare. Non bisogna avere paura di chiedere un consiglio perché un’altra opinione con un punto di vista diverso dal nostro può sempre essere utile.
  4. Proporre soluzioni, non problemi. I problemi sul lavoro sono spesso all’ordine del giorno. È necessario abituarsi a cercare le soluzioni per risolverli. È importante essere creativi, semplici, diretti. Se si decide di esporre un problema, bisogna avere anche una soluzione pronta, altrimenti è meglio lasciar perdere. E soprattutto evitare di lamentarsi.
  5. Imparare dai propri errori e anche dagli errori degli altri. Commettere errori è inevitabile per imparare e accumulare esperienza. Non si deve avere paura di sbagliare. Imparare dai propri errori, osservare quelli degli altri ed evitare di ripeterli. Questo è il segreto.
  6. Stare attenti a tutto quello che ci circonda. Una richiesta, una critica, una proposta. Presentare attenzione alle persone che lavorano con noi. Cercare di capire che cosa vogliono e offrire loro risposte concrete. Cercare di essere presenti, ricettivi, propositivi. Ogni occasione mancata per essere utile ai propri colleghi è un’occasione persa.
  7. Concedersi delle piccole pause. Qualche minuto trascorso di fronte alla macchinetta del caffè con i colleghi può essere molto utile non solo per “staccare la spina” ma anche per sapere cosa accade negli altri uffici e per rafforzare le relazioni con i colleghi. È utile mantenere regolari pause caffè e pranzo in modo da approcciare nel miglior modo possibile il prossimo progetto su cui si andrà a lavorare.
  8. Stare seduti correttamente alla scrivania. È necessario mantenere in asse la parte inferiore della schiena, appoggiare i piedi sul pavimento e avere gli avambracci paralleli al pavimento quando si utilizza il computer. Assumere una corretta postura ogni giorno aiuta a rendere la posizione automatica e proteggere negli anni la salute.
  9. Personalizzare il proprio ufficio. Avere sulla scrivania una foto personale, una pianta o una tazza con i proprio nome incrementa il nostro benessere e quindi ci consente di lavorare meglio. L’ambiente è infatti molto importante per riuscire ad essere produttivi e sentirsi a proprio agio.
  10. Ogni tanto lavorare da casa. Poter lavorare da casa, anche solo qualche ora o qualche giorno al mese, permette alle persone di aumentare la soddisfazione e uscire dalla routine dell’ufficio. Se l’azienda concede questa opportunità, è utile approfittarne.

Le tensioni che si accumulano durante la giornata, magari per più giorni consecutivi, vanno a coinvolgere fisicamente il respiro, la tensione della muscolatura e il ristagno dei fluidi, per posture errate o rigidità. Il blocco vitale, inconscio e mentale, va ad influire sul blocco fisico a causa dello stress,  da M.D. PersonalBeauty si può effettuare un MASSAGGIO ANTISTRESS per andare a sciogliere la muscolatura, rilassare e decontrarre l’organismo e vivere bene nel proprio posto di lavoro.

Prevenire e curare gli stati ansiosi e di stress è importante, dato che le troppe sollecitazioni emozionali e fisiche a cui si può essere sottoposti, a lungo andare provocano problematiche di salute; come le malattie relative ad un minore livello di difesa immunitaria, legate oppure all’apparato gastrointestinale, a quello osteo-articolare o con disturbi di ipertensione, aritmia cardiaca, cefalea muscolo-tensiva. In ultimo stadio, possono comparire problematiche di carattere psicologico da prevenire, come depressioni, disturbi della concentrazione, insonnia, attacchi di panico o apatia.

Risulta, quindi, importante prevenire gli stati di stress prolungato e agire in modo da favorire il rilassamento psico-fisico costantemente.