Spalle doloranti? Sì ai massaggi

Spalle doloranti? Sì ai massaggi

Se il problema è la rigidità da stress o posture scorrette, un buon intervento può ridurre i fastidi

Il dolore alla spalla rappresenta la terza patologia più frequente dopo il mal di testa e di schiena, quindi conoscere le cause in merito è molto importante, senza considerare poi che questa regione corporea viene chiamata in causa in quasi tutti i movimenti dell’ arto superiore e quindi un suo dolore limita molto la vita quotidiana.

La spalla è rappresenta da una regione corporea composta da un complesso di muscoli e di articolazioni, cinque per la precisione. Questo sistema è definito “cingolo scapolo-omerale” e regola la mobilità reciproca tra il tronco e l’arto superiore. È proprio questa mobilità, insieme ad altri fattori, che rende la spalla anche molto vulnerabile alle lesioni. Il classico dolore da impiegato che passa la giornata alla scrivania, al computer; i muscoli di collo e spalle si irrigidiscono e alla sera fanno male, spesso per colpa di posture scorrette mantenute troppo a lungo. Ora una ricerca pubblicata su BMC Musculoskeletal Disorders dimostra che i massaggi possono alleviare i fastidi, a patto di non soffrirne da troppo tempo.

STUDIO – Alla conclusione sono arrivati un gruppo di ricercatori dell’Unità di medicina fisica e riabilitazione dell’ospedale universitario di Taipei, che per il loro studio hanno coinvolto 43 donne e 17 uomini con dolori alle spalle dovuti a un irrigidimento della muscolatura. Alcuni sono stati sottoposti per un mese due volte alla settimana a sedute in cui il terapista massaggiava i principali muscoli della spalla dolorante per una ventina di minuti; gli altri durante sedute analoghe ricevevano solo lievi tocchi delle mani da parte del terapista, che non erano cioè equiparabili a un vero massaggio ma potevano essere considerati comunque un trattamento da parte dei pazienti, per ridurre al minimo gli elementi che avrebbero potuto “confondere” il risultato. Che è stato abbastanza netto: fra chi si è sottoposto al massaggio vero la probabilità di riguadagnare una maggiore funzionalità della spalla e di vedere ridotti i sintomi dell’irrigidimento era tre volte più alta rispetto ai controlli.

Un elemento importante è la durata dei sintomi; se l’irrigidimento dura da mesi è molto più difficile che le manipolazioni possano risolverlo. Allo stesso modo sono meno efficaci se la funzionalità dell’articolazione è molto compromessa; il massaggio invece è parecchio utile quando la rigidità e i dolori dipendono soprattutto dalla regione cervico-dorsale, dalla cuffia dei rotatori ed al deltoide . Durante il massaggio sono applicate manualità differenti, atte a portare sollievo a quei soggetti che lamentano patologie diverse a carico del sistema muscolo-scheletrico. I protocolli utilizzati, sono il frutto di anni di esperienze professionali, maturate in ambito massoterapico e sono la fusione di più metodologie, per il trattamento specifico di disturbi di vario genere. Resta il fatto che il trattamento “sciolgono” la spalla se i dolori e la rigidità non sono ormai diventati cronici;  meglio correre ai ripari presto, quindi, perché in caso contrario è molto probabile dover aggiungere farmaci o altre terapie per risolvere i fastidi.