Addominali di FERRO
This is a video post format and you have not selected the video source

Addominali di FERRO

Tante volte vengono svolti in modo errato attivando fortemente i muscoli flessori della coscia, in particolar modo l’ileopsoas, per esempio afferrando un appoggio per fissarsi così da sollevare le gambe. Si utilizza il movimento del bacino o del busto immaginando “di portare le costole verso il bacino” e non  delle gambe verso la testa o le spalle. Ecco qualche suggerimento per ottenere addominali come non avete mai avuto; fissare il bacino in una posizione, introducendo movimenti destabilizzanti che rendono difficile il mantenimento di una posizione.  Non importa se il bacino è in posizione “neutra” o “imprint” (zona lombare al suolo),  perché la posizione del bacino deve essere mantenuta stabile attraverso una contrazione isometrica degli addominali.